Ecco le norme per portare i farmaci a bordo nel bagaglio a mano.

2 Gennaio 2020

Come arrivare a Lourdes? Facile, volando con Albastar!

Sei anche tu tra coloro che quando preparano la valigia da portare con sé in cabina sono presi da mille dubbi? Per fugarli abbiamo già pubblicato un post su quello che puoi e non puoi mettere nel bagaglio a mano che ti può essere utile.

Ma in molti che scelgono Albastar scrivono o telefonano al nostro Call Center per chiedere informazioni riguardo un altro argomento che ci sta particolarmente a cuore e cioè quali sono le norme da seguire riguardo le medicine nel bagaglio per non avere poi brutte sorprese prima della partenza.
Siamo perfettamente d’accordo con te: è qualcosa a cui non vorresti né pensare se stai partendo per le vacanze, né soprattutto portare nel bagaglio perché ognuno di noi si augura di non averne bisogno, neanche per un semplice raffreddore!

Il buon senso però suggerisce che sia meglio partire con un kit di medicinali di primo soccorso, soprattutto se si viaggia con dei bambini, che siano utili contro febbre, diarrea, mal di gola, mal di testa solo per citare alcuni dei disturbi più frequenti.
Meglio organizzarsi prima per evitare di arrivare a destinazione e magari dover iniziare il soggiorno alla ricerca della farmacia più vicina.

Come fare la lista completa di medicine nel bagaglio a mano?

I nostri sono dei semplici suggerimenti, ma la tipologia dei farmaci da portare con sé varia in base alle proprie necessità, al tipo di viaggio che farai e al paese dove sei diretto. La prima cosa da fare è rivolgersi al proprio medico di fiducia e farsi consigliare da lui.
Puoi anche consultare il sito www.viaggiaresicuri.it che riporta una scheda aggiornata sulle condizioni sanitarie di ogni paese.

La destinazione di viaggio è importante anche per sapere quali medicinali portare in aereo e quali no. Generalmente in Europa puoi trasportarli senza problemi, ma in altri paesi come India, Pakistan, Thailandia e Stati Uniti l’ingresso è fortemente regolato da normative severe: è necessario munirsi di certificato medico in inglese che attesti che la cura è indispensabile.
È fondamentale che tu li abbia nel bagaglio a mano se li devi assumere in volo!

Con la nostra compagnia aerea Albastar puoi trasportare medicinali e tutte le apparecchiature mediche nel caso le utilizzassi.

Probabilmente lo sai, ma desideriamo ricordarti che ci sono alcuni farmaci che non possono essere trasportati in stiva perché le basse temperature ne comprometterebbero l’effetto benefico: uno di questi è l’insulina che va messa necessariamente nel bagaglio a mano.
Tra l’altro per le penne insuliniche non è necessaria alcuna documentazione medica che attesti il fatto che ti siano indispensabili.

Fai attenzione: secondo la norma generale di sicurezza aeroportuale non puoi portare in cabina siringhe.

Ma lo scenario cambia se hai la necessità di assumere medicinali salvavita: anche in questo caso potrai trasportare siringhe a bordo solo se in possesso di un certificato medico, mettendole in una confezione di plastica trasparente da far vedere in fase di imbarco.

Ricordati di avvisare sempre il personale durante il check-in e gli addetti ai controlli di sicurezza: questo semplificherà ogni operazione.

Hai bisogno di un’assistenza speciale?

Il personale di bordo di Albastar è formato specificatamente per assicurartela: ti chiediamo cortesemente di prendere visione delle nostre disposizioni in modo da garantirti la migliore esperienza di volo. Puoi metterti in contatto con il Call Center e chiedere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Ma vediamo quali sono le altre regole per portare con te i medicinali in aereo e non avere problemi ai controlli di sicurezza:

  • I farmaci indispensabili durante il volo devono essere accompagnati da certificato medico redatto in inglese che dimostra che ne hai realmente bisogno.
  • Le medicine possono essere trasportate anche al di fuori della busta di plastica, ma è sempre meglio se si conservano dentro la loro confezione originale così da identificarle immediatamente.
  • Per i medicinali liquidi in sciroppo o in gocce vanno utilizzate confezioni di massimo 100 ml per un totale complessivo che non superi i 1000 ml. Devono poi essere inseriti in un busta di plastica trasparente richiudibile insieme al foglio illustrativo.

Su quest’ultima disposizione c’è però un’eccezione: facciamo riferimento al Regolamento UE n.185/2010 della Commissione del 4 marzo 2010 che afferma infatti che non c’è nessun limite sui liquidi solo se essi:

  • devono essere utilizzati durante il viaggio e sono necessari per scopi medici o per un regime dietetico speciale, compresi gli alimenti per neonati.

La prescrizione per portare i medicinali in aereo con te non deve essere stata rilasciata da più di un mese. Assicurati che ci siano indicati:

  • nome, cognome e data di nascita di colui che assumerà il farmaco
  • nome, cognome, qualifica professionale, indirizzo professionale e firma del medico
  • dati del medicinale: nome comune e non quello commerciale che non può essere uguale all’estero, quantità, concentrazione e posologia.

Tutto chiaro su come portare nel bagaglio i medicinali in aereo? Hai bisogno di più informazioni?

Scrivi subito al nostro Call Center: ci attiviamo per farti viaggiare il più sereno possibile.

Albastar.es

Pin It on Pinterest

Share This