Oggi vi presentiamo Irene Civera, Cabin Crew Training Manager

18 Luglio 2019

Volare a Maiorca con Albastar

Lavorare come membro del cabin crew è da sempre una professione molto ambita: sorvolare infiniti cieli, girare il mondo scoprendo nuove destinazioni, entrare in contatto ogni giorno con persone di diverse culture…

Sembrerebbe proprio il lavoro dei sogni, ma è davvero solo questo?

Di cosa si occupa un’assistente di volo?

Lo abbiamo chiesto a Irene Civera, Cabin Crew Training Manager, responsabile della formazione degli assistenti di volo Albastar.
Irene ha visto nascere e crescere la compagnia tanto da emozionarsi, ancora oggi, parlando del primo volo del 31 luglio 2010 con l’equipaggio da lei selezionato.

Irene, perché hai scelto di fare questa professione?
Ho iniziato a 20 anni e fin da subito ho trovato affascinante l’argomento della formazione e dei metodi didattici nell’aviazione. Da allora c’è stata una grande evoluzione nel campo, ma ancora oggi trovo interessante imparare e insegnare questo lavoro.

Perché hai scelto Albastar?
Ho scelto Albastar perché è un’azienda che dà molta importanza alla formazione del personale contribuendo ad elevare notevolmente il livello e la qualità professionale dei suoi equipaggi e dei servizi.

Irene, spiegaci un po’ cosa fa davvero un’assistente di volo: quali sono i suoi compiti?
Il compito dell’assistente di volo è quello di accogliere con un bel sorriso tutti i passeggeri a bordo, farli sentire a proprio agio, soddisfare le loro necessità, assicurarsi che il loro volo sia il più possibile confortevole e piacevole. Oltre alle mansioni di tipo commerciale, ci sono ovviamente mansioni e doveri imprescindibili molto importanti relative alla sicurezza, che unitamente alla preparazione nella gestione di qualsiasi possibile situazione di emergenza, rivestono un ruolo di primaria importanza nella mansione di un assistente di volo.

Spiegaci come si diventa assistenti di volo.
Per diventare assistente di volo è necessario superare l’esame di abilitazione. Per la preparazione è possibile seguire un corso, conforme alle normative europee, che dura circa un mese e mezzo in cui vengono insegnate materie come: meteorologia, procedure di emergenza, pronto soccorso, legislazione aeronautica, merci pericolose. Vengono anche svolte diverse lezioni pratiche come: nuoto, prove antincendio, rianimazione per far fronte a situazioni di emergenza. 

Quali sono le caratteristiche fisiche e caratteriali che deve avere un’assistente di volo?
Dal punto di vista caratteriale è fondamentale essere aperti, solari e comunicativi oltre ad avere conoscenza delle lingue e possedere una mentalità flessibile capace di adattarsi a tutte le peculiari situazioni che per noi sono all’ordine del giorno.
In merito al fisico è indispensabile avere un’immagine curata e una statura adeguata che permette di poter svolgere alcune delle quotidiane mansioni richieste.

Quali sono i benefit che ha un’assistente di volo?
Questo lavoro ti permette di aiutare molti passeggeri e di viaggiare in molte destinazioni decisamente belle ed esotiche.

La professione del Flight attendant è carica dunque di responsabilità, come garantire la massima sicurezza a bordo, essere il punto di riferimento nelle situazioni di emergenza e prendersi cura dei passeggeri con diverse esigenze.

Albastar.es
   

Pin It on Pinterest

Share This